logo
Prenota la tua visita 080-5247933
Caricamento
home
cosa facciamo
fotogallery
dicono di noi
dove siamo
contatti
 RobertoMedicalGroup si occupa di:
SEI INTERESSATO?
Puoi compilare questo semplice form e ti contatteremo gratuitamente per chiarire tutti i tuoi dubbi.
* Campi obbligatori
digita il risultato dell'operazione
Ai sensi del D.L.gs del 30/06/2009 n. 196 sulla privacy autorizzo al trattamento dei dati.

Iscriviti alla nostra Mailing List per ricevere le nostre News sulla tua E-mail.

Siamo presenti nel Portale di Medicina e Chirurgia
nella sezione: Chirurghi Plastici

« indietro ::
Cosa facciamo > CALVIZIE

sezione calvizia

Unità Follicolare

L’unità follicolare (UF) descritta nel 1984 da Headington è la struttura istologica basilare del cuoio capelluto e rappresenta il “fascio” naturale di follicoli piliferi (fig.1) . La si considera l’elemento fondamentale e portante dell’autotrapianto che fu utilizzato subito dopo da Limmer (1988) dando così inizio all’uso delle singole UF come innesto di base.
Ogni UF può contenere da 1 a 4 capelli terminali: il 15-20% è monobulbare (micrograft) mentre il 75-80% di essi è bi o trifollicolare.

Che cosa è il “bulge”?
È un rigonfiamento del capello situato nel derma, compreso tra la ghiandola sebacea e il muscolo erettore del pelo, tra 1 e 2 mm di profondità. È il motore e la mente del rinnovamento del pelo e della sua crescita, perché ricco di cellule staminali (fig. 2). Va considerato con cura nel trapianto senza provocare traumi meccanici o termici durante tutto l’intervento chirurgico. Questi si evitano mediante tre metodi:

1) L’uso dello stereomicroscopio che ingrandisce fino a 6 volte e permette di maneggiare con cura la U.F.

2) L’uso del ghiaccio che mantiene il graft ad una temperatura tra 8 e 10°C e che riduce al minimo i processi di catalisi (fig.3).

3) L’uso dell'ATP e dell’HypoThermosol che sono liquidi in cui si conservano le UF prelevate e che bloccano i processi di degenerazione cellulare; sono preparati che si usano per conservare i trapianti di cuore, di rene, di fegato etc.
L’uso di queste tre fasi ha rivoluzionato l’autotrapianto permettendo di avere un attecchimento molto alto (fino a 95%) di graft.



Fig.3 UF stored in Petri dishes over ice (8-10°C)



PRENOTA SUBITO LA TUA VISITA
CHIAMA ORA 328.88.40.388
separatore
Roberto Medical Group
 .